Seguici su:

  • English
  • Italiano

1) Riduzione del tempo di sviluppo.
Un prototipo può essere sviluppato in appena 5-8 gg lav mentre produrre una parte con le tecniche tradizionali può richiedere mesi.

2) Validazione di progetto.
Grazie al suo rapido approntamento un prototipo consente il rilascio di un progetto e quindi l’avvio della costruzione delle attrezzature garantendo la certezza del risultato (non di rado attrezzature sviluppate senza l’ausilio della prototipia richiedono interventi di modifica lungi e molto più costosi di quanto si sarebbe speso per la prototipia).

3) Revisione di progetto.
La definizione stessa di progettazione prevede che si operi secondo una catena di fasi in cui è presente un  ciclo iterativo di revisione del progetto, per renderlo più rispondente alle specifiche iniziali. Questo vuol dire che non è possibile progettare in un unica fase un qualsiasi prodotto, dato che le variabili da considerare sono troppe e probabilmente il primo design permette solo di individuare le problematiche di  massima. La  gestione del Design rewiev attraverso la prototipazione riduce il tempo di lancio (time to market) e abbassa il costo delle attrezzatura necessaria alla produzione (che non necessiterà di interventi di modifica posteriori).
La revisione di progetto permette il miglior raggiungimento dei requisiti progettuali, permettendo di testare anche varianti delle soluzioni principali, operando un completo scandaglio delle soluzioni e dei relativi benefici.

4) Allestimenti di macchine per fiere.
Molto spesso è necessario costruire macchine complesse perfettamente funzionanti da esibire in fiera per l’acquisizione di nuovi clienti. In questi frangenti si hanno poche settimane per ingegnerizzare, costruire le parti e assemblarle in una macchina finita e funzionante. L’uso della prototipia permette il rispetto delle tempistiche, massimizzando la possibilità di raccolta di preordini. Un prototipo, perfettamente funzionante e identico al prodotto industriale (sia nell’aspetto che nel materiale), incoraggia infatti i potenziali interessati.

5) Costruzione di macchine civetta per sondare mercati in via di sviluppo.
Allestimento di macchine perfettamente funzionanti per lo scandaglio di nuovi mercati o l’acquisizione di preordini.

6) Produzione di articoli unici, ricambi fuori produzione, pezzi altamente customizzati.
In molti ambiti produttivi è necessario realizzare solo esemplari singoli o poche unità di una parte o di una macchina. Queste microproduzioni solitamente non giustificano l’investimento necessario alla costruzione di attrezzature di serie che non verrebbero ammortate. Sfruttando l’elevata funzionalità dei prototipi in lega fusa è possibile impiegare le parti prodotte con questi sistemi in maniera identica alla produzione industriale.